l 2018 si apre con una brutta sconfitta, la Fortitudo Agrigento perde in casa contro l’Eurobasket. I biancazzurri si arrendono con il punteggio di 40 a 78. La partita si è aperta con il caloroso saluto a Paolo Rotondo, il giocatore della Fortitudo torna al PalaMoncada. Nella girandola degli ex, torna al palazzo anche Ale Piazza. Al giocatore il Gm Cristian Mayer ha consegnato una targa a nome della Fortitudo Agrigento.

In partita, la Fortitudo è priva per la seconda partita di fila di Marco Evangelisti. Coach Ciani cambia ancora e si affida a Lorenzo Ambrosin. In cabina di regia Ruben Zugno, nel quintetto anche Cannon, Williams e Guariglia. Partono forte gli ospiti, Guariglia spende due falli al pronti via e Ciani cambia. Gli ospiti si affidano ad Ale Piazza che suggerisce per Sims. Il primo quarto si chiude con il punteggio di 16 a 17.

Nel secondo periodo la Moncada sbaglia tanto. Ambrosin insacca una tripla, ma Agrigento non trova la giusta quadratura. Piazza e Sims combinano bene e la Fortitudo chiude il secondo periodo di gioco con il parziale di 4 a 19. I biancazzurri vanno al riposo lungo con il punteggio di 20 a 36. La musica non cambia, l’Eurobasket ha in mano la partita, Pierich trascina i suoi ed i biancazzurri chiudono il terzo quarto sul 33 a 56. Gli ospiti nel finale consolidano il risultato, Agrigento prova a reagire ma non basta, vince l’Eurobasket imponendosi con il punteggio di 40-78.

Moncada Agrigento – Leonis Roma 40-78 (16-17, 4-19, 13-20, 7-22)

Moncada Agrigento: Cannon 18 (8/12, 0/2),  Williams 10 (4/11, 0/3), Ambrosin 6 (0/2, 2/6),  Pepe 6 (1/3, 1/8), Zugno 0 (0/6, 0/4),  Guariglia 0 (0/1, 0/1),  Lovisotto 0 (0/3, 0/0),  Cuffaro 0 (0/1, 0/0), Savoca 0 (0/0, 0/0),  Magro 0 (0/0, 0/0),  Evangelisti 0 (0/0, 0/0)

Leonis Roma: Deshawn Sims 19 (5/8, 3/7),  Cesana 13 (2/4, 3/4), Deloach 11 (1/1, 2/7), Fanti 11 (5/6, 0/0), Bonessio 8 (4/7, 0/0), Pierich 6 (0/0, 2/4),  Brkic 4 (2/3, 0/1),  Santini 3 (0/0, 1/1), Piazza 2 (1/1, 0/1),  Casale 1 (0/1, 0/0)

Franco Ciani: “Abbiamo completamente sbagliato atteggiamento. E’ vero che la prima volta che abbiamo potuto fare un 5 contro 5 è stato ieri mattina, questo diventa difficile. Speriamo di risolvere i problemi fisici, ma dobbiamo avere una certezza: dobbiamo cambiare modo di fare”.

Ruben Zugno: “Chiediamo scusa ai tifosi. E’ inaccettabile, abbiamo fatto una brutta figura. Non si meritano questo. Bisogna ricominciare a lavorare più forte di prima”.

Foto e Video Fortitudo Agrigento