La settimana appena trascorsa è stata una delle più dure della mia vita. Come non ricordare quando 43 anni addietro, un professorino di Ravanusa , tale Piero carmina segretario della Società dell’allora Ministro Lauricella mi fece firmare il contratto all’hotel Akrabello ( sede del calcio mercato dei dilettanti, correva l’anno 1978 ) , e domenica scorsa la stessa persona ci ha lasciato per la tragica disgrazia del crollo delle palazzine di Ravanusa.
Mi correva l’obbligo ricordare Piero, anche Lui campione d’Italia come tutti i Leoni di Ravanusa che quell’anno ci fregiammo di campioni d’Italia vincendo la 13° coppa Italia Nazionale.
Riposa in pace amico mio. E passiamo al nostro solito appuntamento con i pronostici della domenica.

SERIE D
Il Licata di Pippo Romano , si recherà a Troina, una squadra in cerca di punti per le note penalizzazioni a cui è stata sottoposta. Noto però che dopo un inizio alla grande, il Licata sembra si sia insabbiata nel collezionare sconfitte e pareggi.
Un plauso va all’allenatore della Sancataldese che ha strappato il pareggio alla sua ex squadra. Purtroppo le squadre giovani ai primi intoppi cominciano a perdere colpi, e credo che il Licata , che oltretutto non è che abbia un organico di gente esperta, quanto prima pagherà il fattore giovinezza.
Encomiabile il lavoro, ma il campionato è lungo e coi pareggi e sconfitte se si entra nel tourbillon dei non risultati le sorprese possono stare dietro l’angolo.
Per domenica prevedo comunque un pareggio, non conviene a nessuno farsi del male. X.

Eccellenza
La partita di cartello in Eccellenza , è Enna -Akragas.
L’Enna è da una vita che non gioca, coi continui rinvii , si trova a quota 16, gioca in casa contro l’Akragas e la vittoria è d’obbligo per gli uomini di Seby Catania.
Prevedo il segno 1, altrimenti addio possibilità di riagganciare il Gigante.
Pro Favara- Casteltermini , non ha storia , il segno 1 a farla da padrone, e in caso di sconfitta per gli uomini di Accursia si aprirebbe lo spauracchio della retrocessione.
Sciacca Parmonval prevedo il segno X.
Chiude san Ciro -Canicattì. Qui gli uomini di Bonfatto devono fare i salti mortali ma il pareggio potrebbe starci  X.

PROMOZIONE
Partita di cartello Raffadali- Partinico. Il Raffadali a quota 17 punti è messo discretamente bene, e a mio avviso non occorreva il cambio tecnico con Giovanni Falsone, ma evidentemente qualcuno non sa stare al suo posto e scalpitava per rientrare, comunque tutta questa differenza tecnica col bravo Mercante non sussisteva, si poteva continuare con l’ex tecnico.
Il Kamarat di Bellomo si reca in riva al mare a San Vito lo Capo. Speriamo per gli uomini della montagna  non rappresenti una gita , altrimenti sarà baratro a tutti gli effetti e mi dispiacerebbe per la mia ex squadra e del Dirigente mangiapane.

Prima categoria
Il Ravanusa ritorna in campo dopo la sosta forzata di domenica scorsa e va a Bagheria. Stavolta lo scrivo e lo grido forte , sia ai dirigenti, al tecnico Alotto e ai giocatori tutti.
Dovete dedicare la vittoria al Segretario storico il professor Piero Carmina. Nessun altro risultato se non la vittoria. Dovete uscire dal campo esausti, ma la vittoria è d’obbligo, spetta a Voi e ad un’intera comunità. Segno 2. Gemini -Masterpò .
La squadra di Renato Maggio si sta riprendendo e gli concedo fiducia con il segno 1.
Favara- Sporting Termini 1.  Sciara -Empedoclina . Quì la squadra marinara è costretta a vincere, altrimenti addio prima categoria  2.

Seconda Categoria
. Alessandria della Rocca-Margheritese.
Dopo due sconfitte consecutive, la squadra di Vincenzo Greco è costretta a vincere necessariamente. Concedo il segno 1 agli uomini  di Greco e del direttore sportivo Giovanni Alessi e del Presidentissimo Nino Ingo.
vittoria deve essere e vittoria sarà 1.
Acquaviva- Gela, non ha storia 2.  Villalba- Virtus Favara X2. Campobello- Alimena 1.  Muxar- Vallelunga X.

TERZA CATEGORIA
La partita clou sarà Real Canicattì- Ribera, una gara difficile da pronosticare , il pareggio mi sembra il risultato più probabile X. Segue Real Licata- Bivona.
Qui vogli fare un discorso a parte. La società del Real Licata è capitanata dal dott. Enzo Armenio, titolare di diverse cliniche odontotecniche ed ha attrezzato una corazzata, purtroppo a mio avviso non è riuscita ad inserirsi per mera sfortuna.
Forse qui il cambio dell’allenatore sarebbe stato necessario subito, considerando che come organizzazione non ha nulla da invidiare all’Aragona. Anzi a mio modesto parere è molto ma molto più potente come potenzialità.
Auguriamo che magari arrivino ambedue a pari punti e poi si deciderà tutto allo spareggio.  L
‘Aragona, che ha cambiato il tecnico gioca contro il fanalino Soccer Licata , non c’e’ storia 1.
Il Real Licata contro il Bivona dell’amico Peppe Colombo.
Aspetto ancora il panettone, da Peppe, e voglio essere magnanimo segno x.
Burgio -Palma X. e infine Sciacca- Athena X.

Articolo precedenteAkragas, quattro partenze e due arrivi
Articolo successivoPrima Categoria, l’Empedoclina torna a vincere