Fortitudo sconfitta da Trieste

Fortitudo sconfitta da Trieste 87-89

FORTITUDO MONCADA  87: Evangelisti 18, Williams 17, Chiarastella 14, Piazza 13, Dudzinski 8, De Laurentiis 6, Udom 11. Coach: Franco Ciani, assistente Luigi Dicensi
PALL. TRIESTE  89: Tonut 21, Grayson 8, Candussi 12, Carra 12, Holloway 16, Coronica 5, Mastrangelo 2, Marini 5, Prandin 8. Coach: Eugenio Dalmasson, assistente Matteo Praticò
SET: (28-17); (21-28); (14-14); (21-27).

Fortitudo sconfitta da TriesteIl PalaMoncada è una bolgia, i tifosi hanno risposto positivamente per incoraggiare la propria squadra verso un traguardo storico, impensabile alla vigilia. Alla fine è stata una gran bella partita tra due squadre in forma ed in piena salute. Partenza sprint per la Fortitudo che si aggiudica agevolmente il primo gioco con un vantaggio di 11 punti (28-17). Poi c’è il ritorno della squadra triestina, che replica con un secondo quarto davvero incredibile (21-28). Nel terzo prevale l’equilibrio (17-17). Adesso la gara si gioca tutta nel quarto ed ultimo gioco, anche perché i sei punti di vantaggio della Fortitudo sono recuperabili da parte del Trieste.

Infatti, la compagine ospite scende sul parquet bene intenzionata a giocarsi tutto, e la partenza è di quelle che fanno male. Adesso si gioca canestro su canestro, con repentini capovolgimenti di fronte. Il pubblico s’infiamma, la Fortitudo si gasa ed accelera le proprie azioni d’attacco. Sugli scudi il solito Evangelisti, mentre Tonut risponde per le rime. Sono minuti infuocati, Franco Ciani richiama all’ordine i propri ragazzi, ma rispondono sempre bene gli avversari. Il gioco si fa più fisico. Le azioni diventano sempre più dirompenti, sia dall’una che dall’altra parte. A due minuti dalla fine, la Pall. Trieste opera il soprasso portandosi a più tre ( 78-81), e subentra la grande paura. Entrambe le squadre sono stanchissime, e con grande generosità mantengono alti i ritmi gara.

Non è serata buona per la Fortitudo che incassa una differenza di cinque (83-88), ed occorre una prova d’orgoglio per rimettersi in carreggiata. Adesso manca appena un minuto alla fine. Ma i triestini difensono bene il vantaggio e concludono con due punti di scarto ( 87-89).