Eliseo Cambiano
Eliseo Cambiano

CANICATTI’: Ansalone, Bonetta (44′ st. Paci), Comparato, Giusto, Di Bella, Bonfatto, Iannello (17′ st. Avarello), Ballacchino, Bellavia (42′ st. Sanè), Cambiano, Cimino. All. Gaetano Cordaro.
EMPEDOCLINA: Pullara, Zambito, Di Giovanni, Mazzara (17′ pt. Gibilaro, 20′ st. Pagano), Scuderi, Morreale N., Morreale G. (35′ st. Gallo), Di Salvo, Zambito, Loggia, Castaldo. All. Accursio Sclafani.
Arbitro: Parrinello di Palermo.
Reti: al 2′ st. Bellavia (rig.)
Note: ammoniti Scuderi, Morreale G., Zambito, Bonfatto, Cambiano, Ballacchino; al 15′ st. espulso Giusto per fallo di reazione.
Una rete del bomber Emiliano Bellavia, realizzata su calcio di rigore all’inizio del secondo tempo, decide il derby agrigentino tra Canicattì e Accademia Empedoclina. Il 2013 per la formazione del presidente Mimmo Avarello si chiude con un successo, mentre la compagine marinara del tecnico Accursio Sclafani, espulso durante la gara per proteste, è stata costretta a ingoiare l’amaro della sconfitta, nonostante ha giocato per più di mezzora con un uomo in più. Il Canicattì invece in inferiorità numerica ha saputo capitalizzare al massimo il gol su calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo del difensore Scuderi su Bellavia, che lo stesso a poi trasformato dagli undici metri. Gli ospiti giocano un buon primo tempo, anche se non riescono quasi mai a impensierire il portiere canicattinese. Nella ripresa invece sono i padroni di casa a fare la partita e a sbloccare subito il match con l’episodio del rigore già raccontato. Dopo il gol che ha sbloccato il risultato, comunque, i biancorossi canicattinesi sono stati in grado di legittimare il vantaggio, creando altre occasioni con Iannello e Cimino. La più ghiotta occasione per raddoppiare capita all’attaccante Avarello che non inquadra la porta difesa da Pullara. Nel finale assalto disperato ma vano degli ospiti alla porta di Ansalone.

Articolo precedenteLega Nazionale Dilettanti, dalla prossima stagione anche i ’96
Articolo successivoLibertas 201, debutto con gol per Stefano Piazza