Dopo il passaggio di mano della società: da Giuseppe Deni a Giancarlo Rosato, l’Akragas continua imperterrito il proprio cammino sociale.
Infatti, questa operazione è da classificare: più un fatto “tecnico” che dirigenziale.
A dire il vero, serpeggiava  un po’ di malcontento tra i tifosi biancazzurri, ma è stato lo stesso Deni, in conferenza stampa prenatalizia, a ribadire con forza che il vero “patron” è sempre lui.
Sotto l’aspetto organizzativo non cambia nulla, anzi si rafforza con nuove figure, ed è notizia di questi ultimi giorni, dell’inserimento in società di Maria Rita Sciortino che si occuperà di relazioni esterne e accoglienza della società biancoazzurra.

Adesso i conti vanno fatti, principalmente sul rettangolo  di gioco, è da lì che passa il salto di categoria.
Per questi motivi la squadra, dopo alcune sedute di allenamento, scioglierà le fila per un brevissimo stop di fine anno.
Si riprenderà  martedì 03 gennaio del prossimo anno.  Allenamenti nella struttura di Fontanelle per consentire al fondo campo dell’Esseneto di ritornare verdeggiante, dopo la semina di qualche settimana addietro.
Oramai bussa alle porte la prima di ritorno, fuoricasa al “Comunale” di Leonforte, ed in attesa di conoscere la data della finale di Coppa Italia, allo stadio “Aldo Campo” di Ragusa contro la Nuova Igea dell’ex Giovanni Biondo e compagni.

Ritornando al prossimo appuntamento con l’inizio del girone di ritorno, di domenica 08 gennaio, con la Leonfortese, ricordiamo il risultato conseguito  nel girone d’andata disputato all’Esseneto: vittoria dell’Akragas per 2 – 0 con reti di Pavisich e Briones.
Per quanto riguarda l’infortunio di Caccetta,  fermo dal 20 novembre, in occasione della sfida esterna di Gela, l’esperto calciatore, si sta riprendendo, ed è ritornato in campo per riprendere la forma migliore.
Come si ricorderà  aveva riportato la “frattura composta della testa del perone”, per cui  il tempo di guarigione osseo medio è di 6 – 8 settimane.
Fortunatamente una nuova radiografia ha evidenziato che la calcificazione dell’arto, è parecchio migliorata.  Fatti i conti, Christian Caccetta potrebbe ritornare a disposizione nel prossimo mese di  febbraio.

Articolo precedenteCalciomercato Dilettanti chiuso. Spazio per svincolati ed Under
Articolo successivoBuon 2023, che sia l’anno della pace………….e della buona salute