La crisi galoppante coinvolge tutto. Il pallone, ormai da tempo, si è sgonfiato. Si salva qualche isola felice, ma non c’è proprio da stare allegri se è vero, come lo è, che molte società, a luglio inoltrato, non si sono ancora mosse, nemmeno per ingaggiare l’allenatore.

La storia dei tecnici, ai quali si chiede lo sponsor, è ancora più attiva che mai, ma fa specie che ora anche ai direttori sportivi (o presunti tali) viene chiesto di portare in “dote” qualche sponsor.
Purtroppo è così e si può storcere il naso quanto si vuole. In tema di ripescaggi soltanto il S. Agata, tra le siciliane, ha presentato domanda per essere ammesso in Serie D e sembra che abbia ottime possibilità tanto è vero che ha già ingaggiato un tecnico di provata esperienza qual è Antonio Venuto.
A Barcellona si è rivelata una bufala l’avvento alla guida dell’Igea Virtus da parte del duo Monterosso-Longo. Il cerino acceso è rimasto in mano alla famiglia del presidente giallorosso Nino Grasso.
In casa Acireale, con il ritorno in panchina di Carlo Breve e del suo fidato secondo Alessandro Genovese, i tifosi si augurano che la società, dopo i burrascosi precedenti, riesca a “tenere” per l’intera stagione.
Bel colpo dell’Alcamo che ha ingaggiato come allenatore Cristian Terlizzi, ex giocatore del Catania, del Trapani e la scorsa stagione del Paceco.
In casa Alcamo arriva dal Partinicaudace il difensore Palazzolo.
Nell’Agrigentino si stanno muovendo molto bene, con il chiaro intento di puntare a vincere il campionato, il Licata del riconfermato allenatore Giovanni Campanella e il Canicattì del neo tecnico Nicola Terranova.
Due giocatori top player per il Mazara: si tratta di Michele Settecase e di Piero Concialdi.
Il Milazzo avrà in questa prossima stagione due squadre: SSD Milazzo, cioè l’ex Pistunina, in Eccellenza con probabile allenatore Pasquale Ferrara ex Camaro, e la Virtus Milazzo in Promozione che ha già preso due giocatori di livello, ossia Giuseppe Impalà e Sem Addamo.
Nuovo allenatore per il Dattilo: è Vincenzo Melillo, fermo da due stagioni, ex Riviera Marmi.
Il Tirrenia giocherà in Eccellenza grazie all’accorpamento con il Real Rometta, promosso in quanto finalista di Coppa Italia. Nel Camaro ritorna l’allenatore Michele Lucà. Due giocatori in grado di fare la differenza in Promozione si tratta di Nino Carbonaro e Massimo Sottile ingaggiati dal Megara, che sarà guidato da Pippo Zarbano.
Anche il Frigintini si sta muovendo nell’ottica di disputare un campionato di alta classifica: presi due calciatori molto quotati: il difensore centrale Gigi Pianese e l’attaccante Carlo Sella.