Il presidente Giovanni Citarella
Il presidente Giovanni Citarella

Stipendi in nero a calciatori, allenatori, dipendenti, magazzinieri, fatturazioni false, associazione a delinquere finalizzata all’intestazione fittizia di beni, sono queste le accuse che hanno mandato in carcere il presidente della Nocerina, Giovanni Citarella, il fratello Cristian ed il cognato di quest’ultimo. La Guardia di Finanza ha sequestrato di tutto: beni mobili ed immobili, parte del capitale sociale della società calcistica, e centinaia di migliaia di euro.