Meloni risponde a Laaribi. Biancazzurri fermati in casa sull’1-1

L’Akragas manca per la terza volta consecutiva l’appuntamento con la vittoria casalinga ed è costretta al pari da un bel Roccella. La squadra di Feola, ancora un volta votata all’attacco, crea occasioni nel primo tempo, colpisce un palo con Catania mentre Dezai si vede respingere un tiro a botta sicura dal portiere Legrottaglie.

Gli ospiti, dopo aver subito le iniziali folate dei biancazzurri, iniziano a prendere coraggio e in almeno due occasioni si presentano pericolosamente dalle parti di Lo Monaco.

Nel secondo tempo, l’Akragas perde la bussola, si rivede a sprazzi il gioco confuso e disordinato dell’era Betta. Arena non punge, e viene sostituito da Chiaria. Il nervosismo cresce mentre il Roccella passa con Laaribi, uno dei migliori dei suoi: un potente diagonale su calcio di punizione che si insacca sul palo protetto da Lo Monaco, non esente da colpe.

Mentre l’Akragas prova a riorganizzarsi con l’entrata in campo di Risolo e Daniele Arena, Baiocco si fa espellere dall’arbitro lasciando i suoi in inferiorità numerica e di risultato.

La reazione è forse l’unica cosa positiva dell’incontro. Su uno dei numerosi tentativi d’attacco, Daniele Arena pesca perfettamente Meloni al centro dell’area di rigore che ha il tempo di fermare la palla con il petto e battere Legrottaglie.

L’arrembaggio finale non produce risultati. L’Akragas riesce ad approfittare solo in parte della battuta arresto del Torrecuso a Leonforte ma basta poco per rendersi conto che se i biancazzurri avessero fatto tesoro degli incontri casalinghi, oggi sarebbero abbondantemente in testa alla classifica.

Delusi i tifosi che, non potendo assistere all’incontro allo Stadio, si sono organizzati colonizzando numerosi balconi dei palazzi adiacenti.

Soddisfatto Francesco Galati, l’allenatore ospite: “Abbiamo studiato attentamente questa partita. La nostra arma è rappresentata dal grande sacrificio messo in campo dai miei uomini. Molti sono giovanissimi cresciuti nel vivaio o che provengono da categorie inferiori. Siamo felici di aver fatto risultato contro una squadra che sicuramente giocherà per vincere il campionato”.

Per mister Feola è un  punto guadagnato. “Una partita  – ha detto il tecnico biancazzurro, da meno di quindici giorni sulla panchina biancazzurra – che mi è servita per capire le cose che non vanno. C’è ancora tempo per recuperare ma dobbiamo lavorare duro. Abbiamo avuto 7 palle gol, un palo…una cosa mi fa piacere: avere creato occasioni, occorre cattiveria sottoporta e lavoreremo su quest’aspetto”.

Akragas – Roccella 1-1

Reti: 67′ Laarabi (Roc), 82′ Meloni (Akr)

SERIE D GIRONE I – 9^ Giornata

Agropoli – Orlandina 6-0
Akragas Città dei Templi – Roccella 1-1
Comprensorio Montalto – Nerostellati Frattese 2-4
Due Torri – Neapolis 1-0
Leonfortese – Torrecuso 3-1
Nuova Gioiese – Tiger 0-0
Progreditur Marcianise – HinterReggio 3-2
Rende – Noto 3-0
Sorrento – Battipagliese 1-0

Classifica

Torrecuso 22
Akragas Città dei Templi 18
HinterReggio 17
Progreditur Marcianise 17
Agropoli 16
Leonfortese 15
Nerostellati Frattese 14
Rende 13
Roccella 13
Neapolis 12
Tiger 12
Due Torri 12
Battipagliese 10
Sorrento 10
Nuova Gioiese 7
Comprensorio Montalto 6
Orlandina 6
Noto 3

Prossimo turno – 09/11/14

Battipagliese – Due Torri
HinterReggio – Rende
Neapolis – Akragas Città dei Templi
Nerostellati Frattese – Agropoli
Noto – Sorrento
Orlandina – Nuova Gioiese
Roccella – Leonfortese
Tiger – Progreditur Marcianise
Torrecuso – Comprensorio Montalto