Si ritorna in campo, questo pomeriggio alle ore 14,30, per disputare la gara di campionato contro il Cosenza.
A guardare la classifica, c’è da affermare che si tratta di uno scontro di bassa classifica, tra due squadre alla ricerca di una vittoria scacciacrisi per allontanarsi dalla sabbie mobili. A questo appuntamento, l’Akragas si presenta, recuperando tre pedine importanti del proprio scacchiere.
Si tratta di Vicente, Salvemini e Sepe che hanno scontato la giornata di squalifica contro il Trapani, e che sicuramente scenderanno in campo al “De Simone” di Siracusa, per dare quella spinta necessaria per riportare il gigante alla vittoria.
Appena due punti in sette partite, non rappresentano un ruolo significativo per i ragazzi di Lello Di Napoli, che pian piano, gara dopo gara, hanno visto scemare lentamente la propria classifica.
Adesso è arrivato il tempo di invertire la marcia, anche se si ritroverà contro un avversario tosto, alla ricerca della sua vera identità.
Mancherà Scrugli, che a Trapani contro i granata è rimasto infortunato, ma chi scenderà in campo dovrà moltiplicare le proprie forze per avere ragione di un Cosenza che vede sempre in bilico la panchina del proprio mister Piero Braglia in caso di esito negativo.

E’ stata scelta una terna arbitrale proveniente dal nord.
Si tratta di  Matteo Marcenaro di Genova, il quale verrà assistito da Antonio Spensieri di Genova e da Domenico Fontemurato di Roma 2.

Le probabili formazioni:
AKRAGAS:  Vono, Russo, Mileto, Pisani, Vicente, Danese, Sepe, Longo, Saitta, Parigi,  Salvemini. All. Lello Di Napoli
COSENZA: Saracco; Corsi, Dermaku, Idda, D’Orazio; Statella, Loviso, Calamai; Mungo; Mendicino, Baclet. All. Piero Braglia