E’ stato tra i primi a divulgare  le arti marziali nelle provincia Agrigentina.
Chi non conosce Sebastian “Nuccio” Canicattì, un autentico cultore di tale disciplina orientale, un appassionato che ha inculcato a tanti giovani agrigentini questa passione.
Ho avuto il privilegio di averlo conosciuto, ed intervistato più volte.
In lui traspariva una grande passione, e si soffermava ad insegnare ai più giovani, questa arte antica orientale.
Curava  la difesa personale con l’asd Koizumi, ed erano tantissimi tra ragazze e ragazzi che avevano deciso di avvalersi delle lezioni di Sebastian “Nuccio” Canicattì.
Purtroppo, il bravo Sebastian Canicattì, per gli amici “Nuccio”, ci ha lasciati prematuramente.
Tra qualche giorno avrebbe compiuto 74 anni, e da alcuni mesi aveva perso la sua amatissima moglie.
Con lui, se ne va un pezzo di storia  dello sport di Agrigento.
Alla Famiglia ed ai figli, le più sentite condoglianze, della Redazione di Agrigentosport.com.

Articolo precedenteCattolica Eraclea, 1°Trofeo Podistico “Memorial Lillo De Cicco”.
Articolo successivoAkragas, a Martina con duecento tifosi al seguito