L’Akragas espugna il “Giovanni Bruccoleri” e consolida la seconda posizione in classifica.
La gara si è decisa nel primo tempo, al 42′, grazie ad un’azione personale di Prestia che riesce a crossare un assist per Finessi che insacca alle spalle dell’incolpevole Sendin.
Una gara combattuta, ricca di spunti, con un tifo infernale sugli spalti.
Primo tempo molto equilibrato, con entrambe le squadre che si sono affrontate senza troppi timori reverenizali.
Leggera supremazia dell’Akragas nel primo tempo, che ha saputo tenere bene il possesso palla, e costantemente, sotto pressione, l’attenta difesa favarese.
Gli ospiti akragantini sono stati più incisivi, ed una rete di Pasivich è stata annullata per fuorigioco dello stesso su segnalazione del guardialinee.
Al 42’, un’incursione di Prestia, permette all’Akragas di passare in vantaggio.
Spiovente in area, Finessi interviene e mette in rete.
Akragas in vantaggio di una rete.
Ed è con questo risultato che termina il primo tempo.
Secondo tempo, forte reazione del Pro Favara, che tiene sottopressione l’Akragas, ma non riesce a passare malgrado qualche conclusione di Bamba.
  L’Akragas sfiora il raddoppio con Prestia, Pavisich, Cipolla e Taormina.
Nel finale espulso Di Giorgio ed Akragas in dieci uomini.

Non succederà più nulla alla fine, e così la compagine biancazzurra esce vittoriosa.
Appuntamento per l’ultima gara all’Esseneto con l’Enna.

Articolo precedenteEccellenza A, le gare in programma oggi
Articolo successivoEccellenza A, i risultati e la classifica. Tutto rinviato all’ultima giornata per i play off