Lo Sciacca
Il difensore Gelardi autore di un gol
Il difensore Gelardi autore di un gol

Accademia Empedoclina: Pullara, Gibilaro (73’ Farruggio), Mazzara, Piraneo, Scuderi, Morreale N., Pagano (73’ Morreale G)., Ferrara (58’ Di Salvo), Gallo, Spina, Castaldo. All. Accursio Sclafani.
Sciacca: Catalano, Nieli, Cacciatore (90’ Piazza), Geraldi, Ceroni, Venezia, Amuzu, Santangelo (92’ Roberto), Scillufo, Agate (52’ Chiara). All. Soldano

Arbitro: De Luca di Palermo.

Reti: 20’ Agate, 37’ Spina. 47’ Geraldi, 94’ Piazza.

Il momentaneo pareggio di Gabriel Spina
Il momentaneo pareggio di Gabriel Spina

Pesante vittoria in chiave play off per il lanciatissimo Sciacca del presidente Franco Di Benedetto, che supera per 3-1 allo stadio “ Collura “ una volenterosa Accademia Empedoclina, che specie nel primo tempo ha messo in difficoltà la squadra nero verde, che ha avuto nell’esperto Peppe Geraldi l’uomo faro. Nell’Empedoclina a dettare i tempi ci ha pensato Totò Piraneo con un primo tempo perfetto. Il match è molto equilibrato nei primi minuti, Spina è una spina nel fianco della difesa ospite. Al 12’ Catalano si oppone con i pugni ad una sventola di Piraneo. Al 14’ la risposta di Agate senza grossa fortuna. Al 20’ il vantaggio saccense. Santangelo spizzica di testa una palla per Scillufo, che di prima intenzione serviva sulla sinistra Agate, che con un gran tiro non dava scampo a Pullara.

Il terzo gol dello Sciacca con Piazza
Il terzo gol dello Sciacca con Piazza

L’Accademia subiva il colpo, ma non demordeva macinando gioco e qualche buona occasione. Al 37’ su una azione susseguente a calcio d’angolo era Gabriel  Spina a superare Catalano con un forte tiro da dentro l’area di rigore. Sulle ali dell’entusiasmo i granata provavano ad ottenere il vantaggio, ma nonostante la buona volontà non trovavano lo spunto vincente. Ad inizio ripresa la rete che tagliava le gambe ai ragazzi di Sclafani, Geraldi dai 35 metri sorprendeva Pullara che non si aspettava il gran tiro dalla distanza del centrocampista. L’Accademia produceva un grande sforzo, ma pochi erano gli spazi concessi da Lombardo e compagni ai padroni di casa. Al 70’ Spina, già ammonito, veniva espulso dall’arbitro per doppia ammonizione a seguito di una simulazione in area di rigore. Unico brivido per lo Sciacca al 76’ quando un bel tiro di Giovanni Morreale veniva deviato in corner da Catalano. Al 87’ Scillufo calciava fuori di poco. Al 94’ la rete del 3-1 realizzata dal neo entrato Piazza con un tocco sotto misura su una punizione bassa dalla sinistra di Scillufo. Finiva così 3-1 per lo Sciacca, che grazie a questo successo aggancia al quarto posto con 26 punti lo Sporting Racalmuto, che domani osserverà un turno di riposo. Per l’Accademia Empedoclina ancora una buona prestazione, ma senza ottenere punti e domenica ancora un altro derby, quello del “Totò Russo” contro l’Aragona.