Play Off. L’Akragas impatta con la Folgore 1-1

E’ terminato 1-1 il primo atto dei play off del campionato di Eccellenza, Girone A, tra Folgore ed Akragas.

La formazione di mister Di Gaetano riesce a portarsi in vantaggio al 13° del secondo tempo con il capitano Giuseppe Gambino, su assist di Biondo. Ma a 12 minuti dal termine del match i padroni di casa trovano la via del gol, grazie ad una sfortunatissima autorete di Cipolla, riportando in equilibrio un match che a questo punto tiene aperto il discorso finale play off in questo mini girone che vede anche la presenza della Nissa, prossima avversaria, tra 7 giorni dei rossoneri. Folgore che pur essendo arrivato penultimo del girone A potrebbe con una vittoria in trasferta “rischiare” di andare in finale.

Di contro l’Akragas tra 15 giorni deve assolutamente vincere, battendo i biancoscudati con un certo e congruo vantaggio per evitare calcoli e pericoli. Questa finale e la tanto aspirata promozione in serie D è un obiettivo che la dirigenza biancazzurra non ha mai nascosto tanto da aver messo a disposizione del tecnico un organico di tutto rispetto per questa categoria.

Nell’altro match, Canicattì e Sancataldese pareggiano 1-1, con reti in extremis. Al 90° sono gli ospiti che passano in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete, ma gli uomini allenati da Pippo Romano non mollano mai ed addirittura al 99° trovano il meritato quanto agognato pareggio con Pippo Raimondi.

ONORIO FOLGORE:  Sansone, Cinquemani (54′ Carovana), Rallo, De Marco, Marino, F. Corso, Etname, Anselmo (61′ Belhami), Rustico, Elamraoui, Pizzo (83′ Jarju). All. Vito Signorello. A disp: P. Signorello,  Caracci, Bono, Corso G, Scappini.

AKRAGAS: Compagno, La Spina, Bulades, Candela (67′ Acsante), Cipolla, Licata, Biondo, Ferrante, Gambino, Villa, Giardina (72′ Seckan). All. Francesco Di Gaetano. A disp: Marzino, Baio, Spinelli, Incatasciato, Spataro, Sicurella.

Arbitro: Francesco Crispino di Frattamaggiore
Assistenti: Giuseppe Lugaro e Nicolas Angeloro di Palermo

RETI: 57′ Gambino, 79′ autorete di Cipolla

foto copertina (Pagina Facebook Akragas)