IMG_2368-amichevole siracusa akragas-Seconda amichevole estiva casalinga per l’Akragas di Pino Rigoli davanti al proprio pubblico. Di scena il Siracusa di Orazio Pidatella (leggi Palazzolo), fresco di mancato ripescaggio ed in pole position per la vittoria del campionato di Eccellenza.
Lo dimostrerà per buona parte dell’incontro.
I biancazzurri di casa, proseguono la preparazione in vista del campionato, “siamo ancora al 70 percento” aveva detto mister Rigoli nella conferenza di presentazione di Cocuzza. Ed in effetti, il carico di lavoro, il caldo e le tante sedute di allenamento hanno pesato sulla prestazione della squadra, farraginosa, imprecisa e sprecona nel primo tempo, in crescendo ed a tratti spettacolare nel secondo.
Il Siracusa gioca benissimo nella prima parte dell’incontro, sfruttando le uniche due occasioni prodotte, ma si spegne nella ripresa salvata da un palo e da un errore dal dischetto di Arena.
Una gara che certamente ha fornito ottime indicazioni ai due allenatori.
Al termine gli applausi a scena aperta del pubblico salutano la prestazione delle due squadre.

La cronaca
Al 6′ Saraniti impegna Russo da due passi, ma l’ex portiere akragantino é pronto a respingere.
All’11 Arena su punizione impegna Russo in angolo.
Al 15′ il Siracusa sblocca il risultato: Mastrolilli di testa, servito da Lo Pizzo, manda alle spalle dell’incolpevole Zelletta.
La squadra di Rigoli riparte, cerca qualche spunto Arena, ma a volte pecca di egoismo. Al Al 23′, Chiavaro su punizione da 30 metri, sfiora il palo, ed un minuto dopo, è ancora Russo a negare il pareggio a Saraniti.
L’Akragas ci prova ma i tentativi di sfondare si infrangono sistematicamente sull’organizzatissima retroguardia azzurra.
Al 40′ , al secondo tentativo degli ospiti, arriva il raddoppio: Spampinato approfitta di un errore di Parisi, uno dei migliori in campo, Zelletta si oppone ad un primo tentativo ma non può nulla sul secondo.
Alla ripresa, al primo minuto é Savanarola a sfiorare la rete di testa.
Al 5′ l’occasione per accorciare le distanze è ghiotta. L’arbitro decreta un calcio di rigore a favore della squadra di casa ma Arena tira debolmente e Fornoni respinge la conclusione.
I biancazzurri, oggi in maglia rossa, ci riprovano un minuto dopo, ma Bonaffini manda al lato da pochi passi.
Il tempo passa inesorabile ed emerge la fatica, le gambe a volte non rispondono ai comandi. Per Rigoli inizia la girandola delle sostituzioni. Costa rileva Assenzio e le sue percussioni sulla destra mettono in difficoltà la retroguardia siracusana. Al 22′ è proprio Costa ad entrare in area e servire su un piatto d’argento la palla del gol a Savanarola che con calma, di piatto, mette nel sacco alla destra di Fornoni.
Al 23′ Rigoli manda in campo il neo acquisto Cocuzza al posto di Arena.
Al 34′ Costa ruba il tempo agli avversari, ma la conclusione è da dimenticare.
L’Akragas adesso sembra più in palla, il Siracusa si difende e rischia di subire il pareggio. Al 37′ Fornoni si ritrova la palla tra le braccia dopo il palo colpito da Saraniti. Al 41′ la pressione biancazzurra si concretizza. Saraniti difende palla e serve un perfetto assist a Costa che da due passi insacca.
Al 45′ l’arbitro manda tutti a casa.

Il tabellino
Akragas-Siracusa 2-2
Akragas: Zelletta (Valenti 1 s.t.), Parisi, Paladino, Aprile (30 st Leanza), Vindigni (21 st Fontana) Chiavaro, Bonaffini, Assenzio (Costa 9 st), Saraniti, Arena (23 st Cocuzza), Savanarola.
All. Rigoli

Siracusa: Russo (Fornoni, 40 pt), Peluso, Miraglia (Pirrotta 1 st), Calabrese (20 st Scarano e dal 27 Insolia), D’Angelo, Frassica, Lo Pizzo, Napoli (Avola 1 st), Mastrolilli, Bonarrigo (Gennarini 7 st), Spampinato.
All. Pidatella

Arbitro: La Lomia di Agrigento
Reti: Mastrolilli 15′ pt, Spampinato 40′ pt, Savanarola 22′ st, Costa 41′ st

Articolo precedenteDopo quasi ventanni torna all’Esseneto Akragas-Siracusa
Articolo successivoCalcio a 5 “Calamonaci Cup 2013: vittoria finale della BlacK Book