Grazie ad un avvio di ripresa superlativo, gli azzurri battono il San Giovanni Gemini per 3 a 1 e conquistano la seconda vittoria consecutiva di questa stagione. Avvio di gara tutto in salita per i lilibetani che già al 3′ subiscono la rete di Palmiteri. Appena tre minuti dopo è il palo a negare il gol del pari. Tiro di Valerio Genesio, Durandini è battutto ma il palo lo salva. Sul finire del primo tempo il giallo di un rigore concesso agli azzurri, poi annullato per sospetta posizione di fuorigioco segnalata dall’assistente Macca. Nell’intervallo mister Sandri cambia. Fuori il difensore Genesio, dentro l’attaccante Davide Testa. La mossa si rivelerà subito vincente. Appena quattro minuti dopo il suo ingresso, minuto 49, l’attaccante riporta il match in parità. Al 51′, nemmeno il tempo di gustarsi il pari, gli azzurri vanno in vantaggio con il bomber Messina che bissa il gol realizato domenica contro il Kamarat. Il Gemini è tramortito e gli azzurri chiudono definitivamente il match. Palla pennellata per la testa di Totò Maltese che insacca alle spalle di Durandini: 3-1. Nei primi sei minuti della ripresa la “remuntada” è cosa fatta, dopo otto minuti gara praticamente chiusa. Gli azzurri tenteranno ancora la via del gol. Le azioni più clamorose sui piedi di Testa e Riccobono. Man mano che passano i minuti, la pioggia, caduta incessante per tutta la durata della gara, si farà sempre più copiosa rendendo il terreno di gioco sempre più scivoloso e pesante, specie nelle zone lateri del rettangolo di gioco, ridotte al novantesimo in un vero e proprio pantano. Al triplice fischio del direttore di gara, azzurri prima sotto la tribuna riservata agli encomiabili ultras lilibetani, poi sotto il settore dei tifosi locali. Gli azzurri ringraziano e le due tifoserie li premiano con una meritata standing ovation.

Il tabellino:
SAN GIOVANNI GEMINI: Durandini, Filpo, Prestino, Cricchio (71′ Nasca) , Lo Giudice, Armenio, Di Caccamo (79′ Vitello), Di Miceli (71′ Balistreri), Bruscia, Rappa (k), Palmiteri
A disposizione: La Greca, Russo, Liga, Giracello
All: Giuseppe Balsamo

MARSALA 1912: Ilario, Genesio (46′ Testa), Blunda, Giardina, Maltese, Lo Piccolo, De Vita, Fina (k) (86′ Lombardo), Messina, Riccobono, Sammartano (73′ Lanzetta)
A disposizione: Pompignano, Albeggiano, Mento, Maggio
All. Angelo Sandri

Arbitro: Marino Rinaldi (Messina)
Assistenti: Paolo Spadaro (Ragusa) – Antonino Macca (Ragusa)

Reti: 3′ Palmiteri (S), 49′ Testa (M), 51′ Messina (M), 53′ Maltese (M)
Ammonizioni: Palmiteri (S) – Maltese (M), Lo Piccolo (M), Fina (M), Lombardo (M)
Espulsioni: ***
Recuperi: 3′ p.t. – 3′ s.t.
Corner 5 – 3 San Giovanni Gemini
Note: giornata piovosa, spettatori 400 circa