L’Akragas non riesce a mantenere il vantaggio di una rete (di Gambino con il Don Carlo Misilmeri), e poi viene raggiunta da un gol di Velardi, che, con un pò di attenzione in più, si sarebbe poteto evitare.
Quello visto sul campo del Cus Universitario di Palermo, è stato un Akragas penalizzato dalle assenze di Biondo e Cipolla per squalifica, e quella di Pirrone ancora acciaccato.
Malgrado queste assenze pesanti, la compagine dei templi ha saputo trovare la via della rete con il capitano Peppe Gambino, che concludeva in rete, un traversone di Santangelo.
Sino ad allora, la squadra biancazzurra era riuscita a tenere bene il campo, e Paterniti non aveva corso alcun pericolo.
Nel secondo tempo, invece, un’azione veloce di Velardi, ha gelato gli animi biancazzurri che pregustavano l’impresa.
Sicuramente non si tratta di sconfitta, ma il Dattilo riporta a quattro i punti di distacco, mentre sotto si fa minaccioso il ritorno del Canicattì che insegue ad un punto.
Alla ripresa del torneo, l’Akragas sarà ospite del Mazara, il Dattilo ospiterà proprio il Don Carlo Misilmeri, mentre il Canicattì riceve la visita della Pro Favara.

Articolo precedentePallavolo Aragona, esaltante vittoria con il Cerignola
Articolo successivoEccellenza A ultima di andata, risultati e nuova classifica