Manca solo l’ufficialità da parte della Lnd Sicilia, ma sembra proprio che la finalissima tra Akragas e Sancataldese, possa giocarsi al “Nino Vaccara” di Mazara dinanzi a non più di 850 spettatori. Il che significa che non potranno essere presenti più di quattrocento tifosi per parte.
Adesso la parola spetta all’organo federale che sta vagliando la possibilità di reperire uno stadio con una capienza maggiore, ma ai quanto si dice, la disponibilità è davvero esigua. Più probabile, invece, che possa giocarsi all’Esseneto l’altra sfida di finale del Girone B di Eccellenza tra Giarre e Siracusa. Non è la prima volta che la compagine giarrese calchi il terreno dello stadio akragantino. L’ultima volta è stata negli anni novanta in occasione della Coppa Italia contro il Genoa.
Ritornando all’Akragas, la squadra questo pomeriggio ha ripreso la preparazione con un occhio alla propria infermeria. Cipolla è recuperabile, Spinelli è tornato disponibile, mentre per Maniscalco occorrerà attendere qualche altro giorno per una diagnosi più approfondita.
Intanto i tifosi sono in fermento, molti stanno organizzando la trasferta ovunque sia. Contro la Sancataldese è in palio la promozione in serie D.