Totò Inglima alla sua seconda stagione con l'Atletico Aragona
Totò Inglima alla sua seconda stagione con l’Atletico Aragona

Atletico Aragona: Inglima, Ceraulo, Carapezza (84′ Greco M), Casavola, Castellana C, Valenti, El Jaber, Platamone (57′ Greco S), Macca, Raneri, Morreale (72′ Di Gloria). All. Salvatore Inglima

Castronovo: Marino, Padrenostro, Lo Scrudato (70′ Rizza), Gattuso, Piazza, Ferrante, Cutrò (75’Farina), Barone, Sciortino, Chiappara (66′ Noto), Reina. All. Ferrante Salvatore
Reti: 39′ El Jaber, 42′ Morreale.
Ammoniti: Castellana C(A), Carapezza (A), Greco (A), Sciortino (C), Padrenostro (C).
Arbitro: Bellavia Eros Pio Francesco (AG)
Primo acuto casalingo stagionale per l’Atletico Aragona. La squadra di Mister Inglima, in netta crescita, riesce anche con qualche sofferenza a portare a casa i 3 punti.
Durante la prima frazione le squadre si affrontavano a viso aperto, con occasioni da una parte e dall’altra.
Prima occasione per l’Atletico Aragona al 15′. Dopo un buon fraseggio, Platamone mette al centro ma nessuno arriva all’appuntamento con il gol. Due acuti tra il 23′ e il 26′ per il Castronovo. Sciortino prova il destro che va alto di poco, e successivamente è Barone a calciare una punizione dai 25metri che Inglima blocca sicuro. Stessa sorte per Valenti con Marino che para facilmente. Al 28′ annullato un gol per un fuorigioco dubbio al Castronovo: Sciortino infatti metteva al centro per il facile tap in di Chiappara. Al 39′ El Jaber spacca la partita. Servito sul filo del fuorigioco da un vispo Morreale, supera, rientrando abilmente sul destro battendo violentemente sul primo palo e beffando un incolpevole Marino. Passano solo 3 minuti e i padroni di casa raddoppiano. Macca salta l’avversario sull’out di destra, crossa teso e grande inzuccata di Morreale. Sul finale del primo tempo di nuovo avanti il Castronovo grazie a Barone che tira di poco a lato dopo una ribattuta della barriera, su punizione calciata da Padrenostro.
Nel secondo tempo il Castronovo spinge per cercare di agguantare il pareggio, ma Inglima non è d’accordo.
Infatti, il giovane portiere agrigentino si allunga al 51′ su un’altra punizione ben calciata da Barone e al 59′ su Cutrò. Intanto Mister Inglima sostituisce Platamone con Greco Simone. Successivamente sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con il solito El Jaber, che sfrutta un rimpallo su tiro di Macca ma mette fuori. Altra punizione per gli ospiti dai 35metri con Cutrò. Inglima mette fuori. Al 67′ è sempre Inglima protagonista. Castellana, impeccabile fino a quel punto, intercetta maldestramente con la mano, un cross da metà campo, e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Sul dischetto va Cutrò ma Inglima si conferma ancora una volta pararigori, bloccando la palla alla sua sinistra. Ma l’arbitro vede troppi calciatori in area al momento del tiro e fa ripetere. Cutrò purtroppo non coglie l’occasione e questa volta centra in pieno il palo. Girandola di sostituzioni con Lo Scrudato che lascia il posto a Rizza e, per gli aragonesi Morreale fa posto a Di Gloria. Al 78′ Greco ben servito da Macca, calcia alto sulla traversa. Continua il pressing ospite fino al 90′, interrotto solamente da una bella cavalcata di Di Gloria sulla destra che arriva facilmente in area non sfruttando tuttavia l’occasione.
Gli aragonesi riescono così ad ottenere i 3 punti, grazie anche alla ottima prestazione della difesa con il portiere Inglima mattatore.
PLATA