Dopo un campionato di esordio dai buoni risultati e, soprattutto, dopo l’impegno profuso nella realizzazione del progetto “Miraglia Rugby”, l’allenatore Salvo D’Addeo lascia la compagine in maglia rossa. Un addio per motivi personali che giunge a pochi giorni dall’inizio della nuova stagione del campionato di Serie C.

“Salutiamo Salvo – spiega il presidente Nuccio Zambuto – con immutata stima ed affetto. Gli siamo grati per il lavoro svolto, per l’entusiasmo profuso e per quanto ha trasmesso al gruppo e alla squadra. Adesso, però, con il campionato alle porte è il momento di guardare avanti”.
Il futuro della Miraglia passa adesso in mano a tre giovanissimi tecnici: Danilo Italia, Marco Bellavia e Giuseppe Zambuto, tutti e tre giocatori della squadra in maglia rossa e già impegnati come allenatori delle formazioni under, che adesso saranno gestite da Paolo Pilano e Francesco Battaglia.

“Si tratta di ragazzi che hanno voglia di fare e che, in questi anni, si sono impegnati molto per far crescere il movimento rugbystico. Credo che dare loro fiducia sia per noi un dovere e rappresenta una sfida importante”.
E intanto domenica inizia il campionato con il cosiddetto “derby”, ovvero il Miraglia – Nissa Caltanissetta, squadra giunta lo scorso anno ad un soffio ai play off e che si presenta a questo torneo rinforzata con nuovi innesti in diversi settori.