Condividi

Per il GIRONE D, riflettori puntati sul big match dell’Aldo Campo dove si affrontano Ragusa e Paternò, ovvero la prima in classifica contro la seconda. Un tantino attardato dal vertice l’Atletico Catania, che sarà ospite del Trecastagni.
Ma lasciamo che sia Antony Vella, direttore sportivo del Paternò, a parlarci del campionato e a cimentarsi nei pronostici.

“Inizialmente – ammette Antony Vella, che vanta un curriculm niente male per avere conquistato la promozione mediante i play off con il Barriera, vinto il campionato con il Valverde e una Coppa Sicilia e una Coppa Italia con il Belpasso – avevamo allestito una squadra che fosse in grado di puntare ai play off ma, una volta che ci siamo accorti che il campionato ce ne offre la possibilità, ci siamo ulteriormente rafforzati inserendo due elementi del calibro di Nino Carbonaro e Peppe D’Arrigo allo scopo di conquistare il salto di categoria, ricordando che siamo in corsa anche in Coppa ”.


-Unico avversario il Ragusa?
“Non solo. C’è pure l’Atletico Catania seppure un tantino in ritardo, ma la squadra che mi ha favorevolmente impressionato maggiormente è il Marina di Ragusa, in un campionato per nulla semplice in quanto nasconde continue insidie”.


-Domenica contro il Ragusa?
“Ci mancheranno Daidone e Minutola, ma il nostro allenatore Luigi La Rosa sa perfettamente il fatto suo. Andremo a giocarcela per tentare di portare a casa i tre punti”.

Questi gli altri pronostici di Antony Vella:
” Vittoria-Belvedere 1X; Dagata-Città di Catania X; Megara-Santa Croce 1X; Rinascitanetina-Marina di Ragusa 2; Eubea-Mascalucia 1; Trecastagni-Atletico Catania X2”.

Entrambe impegnate in trasferta, nel GIRONE A, le due battistrada: la capolista Canicattì a Serradifalco e il Raffadali a Salemi, aggiungendo che nei rispettivi recuperi il Canicattì, avendo battuto la Nuova Sancis e approfittando della sconfitta del Raffadali contro la Libertas, ha portato il suo vantaggio a sette punti.

Per il resto si disputano Ares Menfi-Campobello, Ribera-Nuova Sancis, Castellammare-Gattopardo, Libertas-Cinque Torri, Partinicaudace- Kamarat e Ravanusa-Casteltermini.

Nel GIRONE B ultime possibilità di inserirsi nella lotta al vertice per il Caccamo, che rende visita alla capolista Villabate, mentre il Cus Palermo ospita il Gangi. Il match clou del GIRONE C si gioca a Calatabiano dove la squadra di Graziano Sapienza ospita la capolista Camaro, ma non è da meno Jonica-Messana. Si disputano anche Aci S. Antonio-Rometta e San Biagio-Real Aci, che nel recupero ha perso per 1-2 contro il Calatabiano.
Nella foto ANTONY VELLA ds del Paternò