Pino Rigoli
Pino Rigoli alla sua seconda stagione con l'Akragas
Pino Rigoli alla sua seconda stagione con l’Akragas

Grande euforia negli spogliatoi di Reggio Calabria dopo la quarta vittoria esterna dell’Akragas a cui si contrappone la prima sconfitta del Savoia. Adesso il distacco tra la capolista e la vice è di soli tre punti.

“Una vittoria importante, voluta e cercata dalla squadra con grande insistenza – dice mister Rigoli ai microfoni di Radio Vela – abbiamo dimostrato grande maturità e grande spirito di sacrificio. La squadra tutta si è sacrificata, abbiamo formato un grande gruppo, e questa penso che sia la vittoria di tutti quelli che ci mettono in grado di poterci allenare con le difficoltà”.

Domenica all’Esseneto arriva il Licata. Il manto erboso dello stadio continua ad avere problemi. Rigoli lancia una frecciata: “Penso che c’è qualcuno che non ci vuole bene, ma l’Akragas va amata e rispettata soprttutto dalle istituzioni che devono darci un campo di calcio e metterci in condizioni di giocare”.

Articolo precedenteL’Akragas espugna anche Reggio Calabria: 1-0 all’Hinterreggio
Articolo successivoNuova Gioiese – Due Torri, 2-2: messinesi raggiunti al 51′