Open Pantalea 2013Si è conclusa, sul campo di via De Gasperi, ad Agrigento, la XXVIII edizione del torneo Open Memorial Alfonso Pantalena. Ad aggiudicarsi il titolo del singolare maschile è stato il ventiduenne Ettore Zito, tesserato per il Match-ball Siracusa e classificato 2.4. In finale, con il punteggio di 6/4 6/3, ha battuto Cosimo Munzone del TC Carlentini classificato 2.5. In campo femminile, ancora un successo per la ventiquattrenne agrigentina Federica Palumbo classificata 4.1. A soccombere, contro pronostico, con il punteggio di 6/4 4/6 6/2, è stata la sedicenne toscana, Giulia Massai, che vanta una classifica di 3.5. Il torneo era dotato di un montepremi complessivo di 2400 euro, in virtù del quale al vincitore è toccato un assegno di poco meno di 500 euro, mentre alla vincitrice sono andati 125 euro. Il ricco montepremi, che attira ogni anno tanti tennisti provenienti da tutta Italia, è messo in palio dalla famiglia Pantalena, con in testa papà Vittorio, che come sempre è stata presente al gran completo, sia alle varie fasi del torneo, sia alla premiazione finale. A proposito di premi, quello “Fair Play”, messo in palio dal club Panathlon di Agrigento, presieduto dal prof. Gerlando Amato, è stata assegnato a Salvo Di Benedetto, presidente del Tennis Club Raffadali. A consegnargli il premio è stato il prof. Giuseppe Miccichè, membro del Panathlon e memoria storica del tennis agrigentino, oltre che giocatore e dirigente di lunga militanza. Alla cerimonia di premiazione era presente anche il presidente del Coni agrigentino Calogero Lo Presti. Dal punto di vista tecnico si è assistito a due finali di notevole livello tecnico, soprattutto quella maschile. Zito ha fatto valere il suo vantaggio anagrafico, ben tredici anni in meno rispetto al suo avversario, che ha combattuto alla pari per tutto il match, deciso da un calo nel rendimento del servizio da parte di Munzone. La finale femminile, conclusasi al terzo set, ha visto la vittoria della più esperta Palumbo che nei momenti decisivi ha dimostrato la sua maggiore maturità. Con questa vittoria Federica Palumbo ha acquisito i punti per il passaggio alla terza categoria.