Andrea Sottil lascia l’Akragas dopo alcuni giorni di lavoro svolto con la compagine dei Templi. Il tecnico piemontese, appresa la notizia del mancato ripescaggio in Lega Pro, si è subito defilato. Al suo posto, la società darebbe il via all’arrivo del siracusano Giancarlo Betta ex tecnico del Noto, già contattato nelle scorse settimane in caso di permanenza in serie D. Betta è stato protagonista, nelle scorse stagioni, della cavalcata che ha portato il Noto dalla Promozione in Serie D. Esonerato dalla stessa società netina nel 2011, dopo un positivo girone d’ andata, e con un girone di ritorno negativo, ha, successivamente, allenato la Berretti del Siracusa in C1. Se si troverà l’accordo, Betta inizierà a dirigere, immediatamente, la preparazione dell’Akragas. Ma il mancato ripescaggio in Lega Pro, potrebbe aprire nuovi scenari sulla composizione della nuova rosa. Al momento ci sono incertezze sul prossimo futuro dell’argentino Fernando Spinelli e Carmine Giordano. Il primo ha sempre giocato, negli ultimi 10 anni, in C1, fatta eccezione per un paio di stagioni dal 2004 al 2006, durante le quali ha indossato la maglia della Paolana in Eccellenza e quella del Noto in D. Stesso discorso vale per il centrocampista Carmine Giordano, il quale ha sempre militato in club professionistici. Entrambi sono dell’82, calcisticamente non più giovanissimi, e se non avranno grilli per la testa, alla fine, potrebbero anche accettare le proposte biancazzurre. Sono ore frenetiche in casa akragantina, purtroppo si è perso troppo tempo, e dietro l’angolo c’è la prima uscita stagionale di Coppa Italia Tim in quel di Catanzaro, in notturna, a partire dalle 20,30. Nei prossimi giorni, sarà indetta una conferenza stampa per fare il punto della situazione.