Egidio Centinaro

Riceviamo e pubblichiamo, la replica della Ditta Centinaro a firma di uno dei  titolari, Egidio, in merito al comunicato inviato dalla società del Città di Agrigento e riguardante le condizioni del manto in erba dello stadio Esseneto.

Un mezzo della Ditta Centinaro distribuisce la sabbia silicia
Un mezzo della Ditta Centinaro distribuisce la sabbia silicia

“Nella nota stampa diffusa dall’Asd Città di Agrigento, si scrive che il manto erboso dell’Esseneto è rovinato, per cui possono giocarci tutti. La notizia è falsa e mette in dubbio il nostro operato, non conoscendo le reali cause. I tifosi possono attestare se ciò che afferma il Città di Agrigento, risponde a verità. Sinora abbiamo fatto due risemine, perché la prima è stata rovinata dal calpestio proprio da loro. Avevamo contatto direttamente il Città di Agrigento, consigliando loro che sarebbe stato opportuno, prima di giocare,  effettuare il taglio dell’erbetta appena cresciuta, la rullatura e la squadratura del campo. Mi  hanno risposto di non avere i soldi per fare questa importante operazione, ed hanno voluto giocare ugualmente con l’erba alta e sottile,  e tutto ciò ha causato danni ingenti, strappando la nuova erbetta e sfruttando la squadratura pagata dall’Akragas. La verità è solo questa”

Articolo precedenteTerza Categoria, inizia male il cammino della Polisportiva Cianciana
Articolo successivoMaratonina di Siracusa: Angelo Curto Pelle e Liliana Scibetta primo e secondo