Eccellenza, il punto di Gianluca Pisciotta

Il ds Gianluca Pisciotta

IMG_5035-akragas festeggiamenti-23_12_12-9-festa pino rigoliUn campionato, giunto quasi alla fine, quello del Campionato Regionale d’Eccellenza Girone A, vede un Akragas  che nonostante la sconfitta in quel di Marsala per due reti a zero, mantiene ben saldo il primato con 10 punti di vantaggio sulle seconde San Giovanni Gemini e Campofranco, ricordiamo che mancano 5 giornate al termine del torneo … ormai soltanto la matematica deve consacrare l’Akragas del Presidente Alessi la promozione in Serie D.

Su un terreno di gioco che definire “pietoso”, gli azzurri battono meritatamente la corazzata di mister Pino Rigoli, capolista del girone A di Eccellenza, che per la prima volta in questa stagione assapora la sconfitta in trasferta. Non era mai accaduto; ora sono solo due le squadre che hanno conquistato l´intera posta in palio: Raffadali e Marsala.

I tifosi dell'Atletico Campofranco

I tifosi dell’Atletico Campofranco

La venticinquesima giornata ha visto le vittorie di  Marsala, Mazara, Sancataldese, Campofranco e  Raffadali. Gli unici tre pareggi della giornata, sono stati: quello dell’anticipo di sabato tra  Parmonval e Folgore  per  0 – 0,  si dividono la posta in palio e pari che sta piu’ bene alla Folgore di Mister Messana che domenica riceverà in casa il Monreale di Mister Tarantino,   quello dell’ Alcamo di Mister Montalbano in casa per 1 – 1 contro il Monreale.  Un’ Alcamo rimaneggiata dalle importanti assenze di Russello, Cardinale, Giacalone e durante la gara di Ciancimino, che ha costretto il tecnico bianconero Montalbano a spostare qualche suo uomo in zone del campo non appropriate e ha mettere sin dal primo minuto in campo quattro juniores, pareggia un incontro che nella prima parte è stato stradominato e che alla fine stava anche per perderlo. Alla fine per quello che si è visto il pareggio è il risutato più giusto. Infine l’altro pareggio tutto sommato giusto per il Kamarat di Marco Di Piazza al cospetto di un Valderice battagliero,  ai “Salaci” il risultato finale è 1-1.

da sx: Cosimano, Bellomo e Concialdi

da sx: Cosimano, Bellomo e Concialdi

I bianco verdi di Leonforte, in una situazione d’emergenza senza gli squalificati Concialdi, Carbonaro e Patti e gli infortunati Cosimano e Scarantino, al pronti via è proprio la Leonfortese a rendersi più volte pericolosa ad avere le occasioni per portarsi in vantaggio, due volte con Spataro, poi con Vaccalluzzo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, quindi con Trovato che si vede negare la rete dalla traversa su punizione dal limite. Al primo sussulto dei locali, il Campofranco passa in vantaggio con D’Angelo. Risentono il colpo gli uomini che Mirto, che da lì a poco subiscono ancora un’altra rete causa un disimpegno errato in difesa. Nella ripresa solo Leonfortese, con il Campofranco in netta difficoltà a contenere gli attacchi biancoverdi. Capitan Alessandro Arpidone accorcia le distanze ma la partita finisce la vittoria del Campofranco per 2 – 1 che si riporta di nuovo in seconda posizione in concomitanza con il S. G. Gemini.

Settecase all'Esseneto contrastato da Vinciguerra

Settecase all’Esseneto contrastato da Vinciguerra

Prestazione da dimenticare per la Riviera Marmi, battuta nettamente dal Mazara per 3-1. E’ stata sicuramente la partita più brutta di questo campionato; i giallorossi non sono mai entrati nel match, al cospetto di un Mazara affamato di punti, ultimo in classifica, ma che oggi sembrava il  Milan. Canarini che si presentavano al via senza quattro giocatori fondamentali, ma nessuno, in campo e in tribuna, se n’è accorto.

Dopo una serie di risultati positivi nell’ultimo periodo, si ferma il ciclo del San Giovanni Gemini, squadra che lotta per agguantare quanto prima i play off e una posizione privilegiata. I biancorossi di Mister Riccardo Chico, nella venticinquesima giornata del campionato d’Eccellenza girone A, sono stati sconfitti di misura dai rivali della Sancataldese con il risultato finale di 2-1. Che sarebbe stata una trasferta ostica e impegnativa non era sicuramente una novità. La fame di punti dei verde amaranto, impelagati negli ultimissimi posti della classifica, ha fatto tutto il resto: un successo meritato che, ovviamente, da morale ad una formazione che non sta vivendo un periodo felicissimo.

 Giuseppe Geraldi del Raffadali

Giuseppe Geraldi del Raffadali

Infine il Raffadali batte due a zero il Bagheria fanalino di coda e conquista la matematica salvezza nel torneo di Eccellenza. E’ stata una partita bella ed avvincente fino all’ultimo minuto. Il Bagheria ha giocato meglio del Raffadali ed ha fallito anche un calcio di rigore. I padroni di casa sono stati cinici e spietati ed hanno segnato, nel secondo tempo con il difensore Sireci e con il centrocampista Privitera; Bagheria ancora crede nella salvezza attraverso la lotteria dei play – out.

Ricordiamo che nei play – out e play – off, in caso che nello spareggio promozione o retrocessione che sia, ci siano più di 10 punti di divario fra le due squadre, la partita non si effettuerà ed andrà avanti o si salverà la squadra che ha il margine di punti a favore, come abbiamo detto prima superiore a 10 (punti).   Inoltre ricordiamo che  il prossimo turno (la 26° giornata) si giocherà tutto di domenica 10 Marzo 2013 alle ore 15:00,

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply