Calcio 5, nuova sconfitta per l’Atletico Campobello C 5

La dirigenza del Campobello C 5

La dirigenza del Campobello C 5

 L’Atletico Campobello C5 subisce la decima sconfitta in altrettante partite di un campionato che resta comunque alla portata dei campobellesi, visti i risultati delle dirette concorrenti. E soprattutto visto il gioco espresso da una squadra che anche nel match con la corazzata Città di Leonforte ha dimostrato di non meritare assolutamente la sconfitta. Il 6 – 7 subito al “Tre Torri” per mano del Leonforte, per giunta, è un risultato maturato a pochi minuti dal termine, con un Atletico Campobello intendo a gestire il vantaggio e pronta a brindare a una vittoria sofferta ma che sarebbe stata meritata. Invece il destino ha voluto giocare ancora una volta un brutto scherzo ai campobellesi, puniti da due errori madornali che sono risultati fatali. E alla fine si parla di un Atletico Campobello C5 in crescita, protagonista di una partita gagliarda, tutta orgoglio e determinazione dopo una partenza contratta ma che viene punita dalle ormai solite ingenuità in fase di alleggerimento e dalle tante palle sprecate e due tiri liberi falliti. Una sconfitta che brucia, ma la testa è già al prossimo impegno in campionato, che sabato prossimo vedrà l’Atletico Campobello affrontare l’Argyrium in una trasferta che si preannuncia insidiosissima. Un primo tempo che si chiude in svantaggio (3-4) con un Atletico Campobello sprecone, a tal punto di non sapere approfittare di due tiri liberi falliti rispettivamente da Ilardo e Fortino, ma che allo stesso tempo riesce a stare in partita con grande determinazione. La ripresa inizia bene, su calcio di punizione per l’Atletico Campobello arriva il pareggio con Fortino. A questo punto, l’Atletico ci crede e si fa sotto, mentre il Città di Leonforte cerca di arginare le folate campobellesi sfruttando le ripartenze. I falli si fanno sempre più frequenti e la partita tende ad incattivirsi. E proprio in questi frangenti viene espulso un giocatore del Leonforte per doppia ammonizione. Di questa occasione ne approfitta subito l’Atletico Campobello che si porta in vantaggio con Guarneri. Ma il Leonforte è sempre presente e a metà ripresa perviene al pareggio. Palla a centro e Atletico ancora in vantaggio con Ciuni, capace di sfruttare una disattenzione difensiva del Leonforte. A questo punto mancano cinque minuti al termine della gara, l’Atletico Campobello deve solo gestire e invece accade l’incredibile: una leggerezza difensiva ed una palla persa consentono al Città di Leonforte di andare in gol, 6 – 7. Il fischio finale provoca lo scoramento nell’ambiente campobellese che non si riesce a dare pace dinanzi all’ennesima beffa pervenuta negli ultimi minuti. Questo sport non finirà mai di stupirmi – dichiara mister Uzzo -  ed il suo fascino sta tutto nella cronaca degli ultimi minuti. Ora avrò da raccontare un’altra esperienza che mi auguro serva in futuro a gestire meglio, me compreso, gli ultimi spiccioli di una gara che avremmo meritato di vincere per tanti motivi e che invece perdiamo per aver sprecato diverse occasioni nel 1° tempo soprattutto due liberi. Complimenti all’avversario per avere saputo sfruttare, nel miglior modo possibile, le poche occasioni concesse”.Questa sconfitta purtroppo c’è stata e dobbiamo accettarla – dichiara il direttore generale Sebastiano Caizza. Ma assolutamente dobbiamo fare tesoro degli errori commessi e cercare di non farli mai più. Sapevamo che era una partita difficilissima, sapevamo che il Città di Leonforte è una buona squadra per niente si trova in corsa per vincere questo campionato e avevamo preparato bene l’incontro, di certo non avevamo previsto le disattenzioni difensive che ancora una volta si sono rivelate decisive. Ancora una volta ripeto, che l’inesperienza dei miei ragazzi in questo campionato è un fattore determinante. Pecchiamo di superficialità nel curare quelle fasi di gioco finali, che alla fine fanno la differenza. Il campionato di serie C2 – continua Sebastiano Caizzaè un campionato difficile e se leggiamo attentamente la classifica a lottare per la salvezza ci sono le tre squadre che lo scorso anno sono risalite dalla D. Questo è un campionato che già ci dice che sarà molto combattuto e su nessun campo sarà facile vincere. Meglio cosi, noi continuiamo ad allenarci con intensità e di sicuro ci rifaremo. Sabato abbiamo una trasferta  difficile in casa dell’Argyrium, cercheremo dal punto di vista di intensità ripetere questa prestazione ma cercando di essere più attenti per evitare brutte sorprese”.

UFFICIO STAMPA ATLETICO CAMPOBELLO C5

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply