Basket serie A2. La Fortitudo fa Tris, abbattuta anche Latina.

Terza vittoria di fila per i Giganti di Cagnardi che questo pomeriggio al Pala Moncada hanno battuto con il punteggio di 72-61 (35-27), gli avversari del Latina.

La Fortitudo parte subito fortissimo con Grande (21 punti) ed Ambrosin (13 punti) sugli scudi. Dai e vai che la Fortitudo si porta sul 11-4 che diventa 13-5 (massimo vantaggio), dopo pochissimi minuti dal via. Tifosi in visibilio dopo le convincenti vittorie negli ultimi due turni. Latina risale grazie ad una bomba di Rodriguez ed ai punti dei vari Moretti Cicchetti e Cacace, che addirittura con un suo libero sancisce il primo sorpasso di Latina sul 23-24. Il primo tempo si chiude 35-27, grazie a 3 tiri liberi di Ambrosin che si esalta e non fallisce.

Anche il terzo quarto sembra andare nella direzione sperata, almeno fino al 27′, quando arriva il secondo sorpasso della serata ad opera del solito Cacace che realizza il tiro libero del 39-40. Dopo un punto a punto che dura giusto un paio di “lunghissimi” 2 minuti, Latina acquisisce un margine di 4 punti, chiudendo addirittura il terzo quarto in vantaggio per 43-47. Chiarastella e compagni non si disuniscono ed anzi iniziano l’ultimo e decisivo quarto con il piglio giusto. Alessandro Grande prende per mano la sua squadra e piazza subito un paio di bombe da 3 che serviranno prima ad accorciare le distanze e più avanti a sancire il sorpasso che segnerà l’inizio della rimonta agrigentina. In mezzo c’è tempo per la spettacolare schiacciata di Francis che ruba palla ad un avversario e si catapulta in campo avversario schiacciando spocchiosamente con una sola mano, scatenando la gioia di un PalaMoncada già incontenibile.

Da sottolineare la buonissima prova sotto canestro dell’americano Marfo che realizza 19 punti e si conferma infallibile cecchino dalla lunetta, nei momenti topici del match. Nonostante qualche contesa persa ed una clamorosa stoppata subita, il numero zero, si riscatta imponendo la sua grande forza fisica sugli avversari vincendo tantissime altre sfide nel corso della gara, risultando alla fine tra i migliori.

Moncada Energy Agrigento – Benacquista Assicurazioni Latina 72-61 (23-20, 12-7, 8-20, 29-14)
Moncada Energy AgrigentoAlessandro Grande 21 (4/8, 4/10), Kevin Marfo 19 (7/8, 0/0), Lorenzo Ambrosin 13 (4/12, 0/8), Daeshon Francis 11 (4/5, 0/0), Matteo Negri 6 (1/4, 0/1), Cosimo Costi 2 (1/4, 0/3), Albano Chiarastella 0 (0/0, 0/0), Mait Peterson 0 (0/1, 0/0), Nicolas Mayer 0 (0/0, 0/0), Luca Bellavia 0 (0/0, 0/0), Thomas Fernandez 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 28 – Rimbalzi: 36 12 + 24 (Kevin Marfo 11) – Assist: 13 (Alessandro GrandeLorenzo Ambrosin 3)
Benacquista Assicurazioni LatinaAbdel Fall 13 (6/7, 0/0), Mike Lewis 11 (4/8, 0/3), Yancarlos Rodriguez 10 (0/7, 3/5), Alberto Cacace 10 (4/6, 0/1), Samuele Moretti 8 (4/4, 0/0), Alexander Cicchetti 4 (2/6, 0/0), Ivan Alipiev 2 (1/1, 0/4), Salvatore Parrillo 2 (1/2, 0/4), Giordano Durante 1 (0/1, 0/0), Denis Barnaba 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 8 / 15 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Abdel FallYancarlos RodriguezAlexander Cicchetti 7) – Assist: 11 (Alberto Cacace 3)
Articolo precedenteAkragas. Il Pro Favara resiste solo un tempo alla capolista. (Video dei gol)
Articolo successivoAtletica. All’Esseneto è il giorno di Giusi Parolino.