IMG_5873-akragas nuova gioiese-giovanni alessi 2In uno dei giorni più tristi della storia di questa Akragas, con il pensiero rivolto a Giovanni Alessi, il dirigente biancazzurro vittima di un terribile destino proprio il giorno della vigilia di questo incontro, la squadra di Pino Rigoli regola con il risultato di due a uno la Nuova Gioiese di Del Torrione mantenendo il secondo posto in classifica.
Prima dell’incontro, i giocatori di casa sono entrati in campo con una maglia commemorativa ed il capitano Gaspare Pellegrino ha deposto un mazzo di fiori in tribuna, là dove Giovani Alessi sedeva, accanto al fratello Silvio, per seguire le gesta della sua Akragas. Osservato un minuto di raccoglimento.

LA PARTITA
E’ stata una sfida aperta, anche per merito della squadra ospite, ben organizzata e ben disposta dal suo tecnico con i due attaccanti, Pascu e Iannelli, a far venire la pelle d’oca ai centrali di difesa Vindigni e Chiavaro.
I viola passano in vantaggio al 9’ del primo tempo, sugli sviluppi di un calcio di punizione concluso, in semirovesciata da Iannelli che manda la palla alle spalle di Valenti.
L’Akragas è ancora distratta e stenta a trovare spazi. La Nuova Gioiese ne approfitta e prova a colpire ancora, sempre con Iannelli che sfugge al controllo di Paladino, entra in area ma la sua conclusione viene respinta in angolo di Vindigni.
Intorno al 20’ l’Akragas inizia a confezionare azioni pericolose, come quando Arena colpisce in pieno il palo dopo una corta respinta di Panuccio.
Il ritmo sale, e gli uomini di Rigoli cominciano a credere nel recupero. Bisogna attendere altri 10 minuti e la rete del pareggio si materializza dal dischetto.
Su una punizione battuta da Arena, Savanarola viene strattonato da Cassaro e finisce a terra. Rigore e ammonizione. Si incarica del tiro lo stesso Arena che spiazza l’estremo ospite.
Il gol del pareggio ha una sorta di effetto soporifero su alcuni giocatori. Tra questi Aprile, fresco di convocazione in Under 18 Dilettanti, che sbaglia passaggio e lancia Pascu che velocissimo entra in area e tira, Valenti compie il miracolo.
Si va al riposo sull’1 a 1.
Nel secondo tempo, l’Akragas trova subito la rete del vantaggio e della vittoria. Chiavaro batte una punizione-siluro da 30 metri, Panuccio respinge con difficoltà, sul pallone si avventa Pellegrino che di testa insacca.
Il capitano ci riprova al 12’ da fuori area, ma la palla va fuori di poco.

La Nuova Gioiese non ci stà, prova a comprimere gli avversari nella loro metacampo ma perde Iannelli per infortunio. Al suo posto entrerà Giuseppe Crucitti al quale Vindigni non farà toccare quasi palla. Il solo Pascu non basta per scardinare la retroguardia agrigentina.
L’arrembaggio viola non produce effetti e dopo cinque minuti di recupero, l’arbitro manda tutti a casa.
Al termine, nessuno avrà voglia di festeggiare. Non ci sarà la corsa dei giocatori verso la curva sud. Ma applausi per tutti, ed un mazzo di fiori per Giovanni Alessi.

SERIE D GIRONE I – 8^ Giornata

Akragas Città dei Templi – Nuova Gioiese 2-1
Cavese – Agropoli 1-1
Città di Messina – Battipagliese 1-4
Due Torri – Ragusa 2-0
Licata – Comprensorio Montalto 1-2
Pomigliano – Orlandina 2-1
Rende – Noto 1-4
Savoia – Hinterreggio 1-0
Torrecuso – Vibonese 2-0

Classifica

Savoia 24
Akragas Città dei Templi 18
Comprensorio Montalto 15
Orlandina 14
Hinterreggio 14
Nuova Gioiese 14
Cavese 14
Torrecuso 14
Battipagliese 12
Noto 11
Città di Messina 10
Due Torri 10
Agropoli 9
Pomigliano 7
Rende 5
Ragusa 4
Vibonese 3
Licata 1^

^un punto di penalizzazione

Prossimo turno – 27/10/13

Battipagliese – Torrecuso
Comprensorio Montalto – Rende
Hinterreggio – Akragas Città dei Templi
Licata – Città di Messina
Noto – Savoia
Nuova Gioiese – Due Torri
Orlandina – Agropoli
Ragusa – Pomigliano
Vibonese – Cavese

Articolo precedenteSeconda sconfitta consecutiva per l’Orlandina
Articolo successivoFavara. Prima Edizione della “FAVARA RUN”, sport e solidarietà