Akragas passeggia con il Marineo ed agguanta il primo posto

Inizia bene il Marineo con l’estroso attaccante Messina che tira dai venti metri di collo pieno. Il pallone termina di poco altro sopra la traversa alla sinistra di Elezaj. Ma è solo un fuoco di paglia perché l’Akragas al primo affondo passa in vantaggio. Siamo al 4° minuto di gioco ed il giovane Baio crossa dentro l’area di rigore un pallone per nulla teso abbastanza lento, si avventa sul pallone Pavisich che agevolmente infila Ceesay la rete che vale l’1-0.

Al 12° ancora Akragas con Dalloro che va al raddoppio. Il centrocampista argentino entra in area si sbarazza agevolmente di un avversario e con un colpo da biliardo spedisce millimetricamente all’angolino destro, laddove Ceesay non può arrivare.

Passano altri 2 minuti e Barrera con una spettacolare rovesciata porta i giganti sul 3-0, dopo una traversa colpita ancora da Dalloro (man of the match) sugli sviluppi di un corner.

Il match è nelle mani di Caccetta e compagni che si permettono anche il lusso di giocate di prima e tiri da posizioni impossibili che per poco non creano ulteriori pericoli alla già fragile retroguardia palermitana, apparsa poco attenta in fase difensiva. Al 41° infatti Pavisich prova il raddoppio con un tiro dal vertice alto dell’area di rigore avversaria che sfiora di un niente il palo alla destra di Ceesay.

Nella ripresa la gara è decisamente sotto tono. Da segnalare una doppia conclusione di Semenzin al 4° ed all’8° che mettono il portiere palermitano in evidenza per una bella parata a terra sul secondo tentativo dell’argentino.

Da segnalare un paio di occasioni anche da parte del Marineo ad opera del fantasista Messina, il migliore dei suoi, che con le sue conclusioni dalla distanza al 16° ed al 19° scalda i guantoni di Elezaj che nel secondo tentativo deve rifugiarsi in angolo.

Non accadrà più nulla fino al 93°, tranne qualche sostituzione in casa Akragas tra under.

Con questa vittoria l’Akragas agguanta il primo posto in classifica in condominio con l’Enna, che oggi nel big match della 5^ giornata supera per 3-1 l’ex capolista Unitas Sciacca, prossima avversaria dei giganti.

Articolo precedenteEccellenza A 5^ di andata, in vetta Akragas ed Enna
Articolo successivoSolidarietà delle donne akragantine per Hasha Amini