Agatino Chiavaro

Agatino Chiavaro AkragasArchiviata la splendida vittoria, in Coppa Italia contro il Brindisi, che significa quarti di finale (contro il Pomigliano il prossimo 11 dicembre, da stabilire, tramite sorteggio, la sede) la formazione biancazzurra, ieri pomeriggio, ha ripreso la preparazione allo stadio di Fontanelle in vista del match di domenica prossima a Vibo Valentia, contro l’ultima della classe.
La squadra aveva un ottimo umore, specie per coloro che hanno giocato la sfida. Il segreto del gruppo, di questo successo (nove gare vittoriose di fila tra coppa e campionato), sta proprio nel gruppo, sempre coeso e attento alla direttive del tecnico Pino Rigoli. La rosa è al completo e, il solo Agatino Chiavaro si trova, al momento fuori.
«L’infortunio e in modo particolare lo strappo si è ridotto notevolmente, e penso che al più presto potrò allenarmi assieme ai miei compagni di squadra – ci ha riferito lo stesso difensore-bomber -. Stare fuori per questo incidente di percorso, mi rende nervoso e non vedo l’ora di mettermi a disposizione del mister. I miei compagni, anche senza di me, si stanno comportando benissimo, e mercoledì scorso ho gioito assieme a loro, come se fossi stato regolarmente in campo».
Adesso la squadra, continuerà ad allenarsi anche oggi e domani, subito dopo l’ultimo lavoro di rifinitura, ci sarà la partenza in pullman per la Calabria, dove soggiornerà, in attesa di scendere in campo allo stadio «Luigi Razza» di Vibo Valentia. Ancora è presto per parlare di scelte tattiche da adottare, ma c’è la consapevolezza che si incontrerà una squadra agguerrita che vuole dare un’inversione di tendenza alla propria asfittica classifica generale. Non si dimentichi, infatti, che la squadra dell’ex Gennaro Marasco, si ritrova ultima in classifica generale e, in campionato non ha mai vinto. Quattro punti, cinque gol fatti e venti subiti. In casa, su otto gare, ne ha perse quattro e pareggiate altrettante.

Articolo precedenteL.N.D.: un minuto di silenzio in memorie delle vittime della Sardegna
Articolo successivoCampionato Giovanissimi Provinciale: finalmente si parte